Cessione del Quinto dello Stipendio

Che cos’è e come funziona la Cessione del Quinto dello Stipendio?

Cessione del Quinto dello Stipendio

Cessione del Quinto dello Stipendio

Definizione: in tema di prestiti, la cessione del quinto dello stipendio, o cessione del quinto, è una forma di credito al consumo in cui l’addebito delle rate da rimborsare alla finanziaria che ha emesso il prestito avviene direttamente con addebito in busta paga. In pratica la rata viene pagata direttamente dal datore di lavoro con cadenza mensile.
Con la Cessione del Quinto il lavoratore pattuisce con una società finanziaria il trasferimento a quest’ultima di un diritto a percepire una quota del proprio stipendio dal proprio datore di lavoro (questa quota, come dice il nome, può essere al massimo di un quinto dello stipendio).
La cessione del quinto è una tipologia di finanziamento non finalizzato. La somma che si riceve a prestito può quindi essere spesa come si crede.
Per le finanziarie, la cessione del quinto dello stipendio è una forma di prestito a basso rischio. La garanzia sta infatti nella stabilità del posto di lavoro.


Requisiti per Richiedere la Cessione Quinto Stipendio

Normativa. Il prestito con la cessione del quinto dello stipendio può essere richiesto da:
dipendenti pubblici o statali con contratto a tempo indeterminato e con un’anzianità lavorativa minima variabile a seconda della compagnia di assicurazione che fornisce la polizza assicurativa. Solitamente l’anzianità richiesta per i dipendenti pubblici è di 6 mesi per i dipendenti statali di 48 mesi.
dipendenti privati che abbiano sottoscritto una polizza assicurativa sulla vita e che abbiano un’anzianità lavorativa di 12 mesi. In questo caso anche l’azienda deve rispettare determinati requisiti di capitale sociale o numero di dipendenti (questi requisiti vengono valutati al momento della richiesta del preventivo).
pensionati (in questo caso si parla di Cessione del Quinto della Pensione)

Calcolo Cessione del Quinto: importo del prestito

L’importo del prestito che è possibile ottenere con la cessione del quinto dello stipendio varia in base agli anni di anzianità lavorativa, alla quota di TFR cumulato e all’importo della retribuzione mensile.
Per il calcolo della rata la banca o la finanziaria parte dall’importo netto dello stipendio mensile del richiedente e lo divide per 5 (l’importo della rata non può infatti superare il quinto dello stipendio netto mensile) e poi, tenuto conto anche delle polizze assicurative e dei costi di istruttoria, in base alla durata, determina l’importo esatto delle rate da pagare. Il tasso è fisso e la rata è costante.

Garanzie

Non vengono richieste garanzie reali per il prestito del quinto dello stipendio. La società emittente si tutela solitamente con il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) maturato dal lavoratore dipendente. In questo modo, in caso di perdita del lavoro, inabilità, invalidità o morte del cliente, la banca o la società finanziaria ha diritto a richiedere la sua parte spettante di Liquidazione del TFR.

Copertura Assicurativa

Il costo dell’assicurazione viene trattenuto direttamente dalla banca o finanziaria che emette il prestito, che eroga quindi al richiedente un importo al netto dei costi di assicurazione.

Vantaggi Cessione di un Quinto dello Stipendio

Uno dei principali vantaggi è che l’addebito avviene direttamente sulla busta paga, in modo automatico, evitando quindi problemi dovuti alle dimenticanze di pagamento.

Argomento: Cessione Quinto Stipendio: definizione, normativa
Categoria: Tipi di Prestito
Pubblicato il: 20 aprile 2010