Estinguere Anticipatamente un Finanziamento: Quando Conviene?

Estinguer Anticipatamente Finanziamento o PrestitoEstinguere anticipatamente un finanziamento rimborsandolo in parte o totalmente è un diritto del consumatore, come stabilito dal Decreto Legislativo n.141/2010 (art. 125 sexies).

Però, prima di chiedere il rimborso anticipato di un prestito, è sempre bene fare due calcoli e valutare se è vantaggioso e se veramente conviene.

Di solito il consumatore che pensa di estinguere anticipatamente un prestito rientra in due casistiche generali:

  1. ha abbastanza liquidità
  2. pensa di passare a un altro prestito, sostituendo quello già in essere.

È bene sapere che per legge l’estinzione anticipata è sempre possibile, in qualunque momento (art. 125 sexies – comma 1), basta disporre della liquidità necessaria in un’unica tranche corrispondente al debito rimanente.

Per conoscere a quanto ammonta il debito residuo del proprio finanziamento si deve consultare il prospetto del contratto del prestito, che specifica la situazione del finanziamento alla scadenza di ogni rata. Da tale prospetto generalmente si capisce che all’inizio del rimborso si pagano maggiormente le quote interessi e a mano a mano che si avvicina la scadenza naturale del contratto si pagano maggiormente quote capitale. Ne consegue che chi decide di chiedere il rimborso anticipato, trarrà maggiori vantaggi, tanto prima sarà in grado di estinguere anticipatamente il prestito rispetto alla scadenza naturale, a parità di altri aspetti.


Quando è Conveniente Estinguere Anticipatamente un Prestito?

A livello teorico estinguere un finanziamento anticipatamente dovrebbe essere sempre conveniente e vantaggioso anche perché non ci sono più da pagare gli interessi, tuttavia il vantaggio economico diventa piccolo quando si decide di estinguere un prestito vicino alla sua scadenza naturale.

Tanto più si è vicini alle ultime rate, la convenienza diventa pressoché nulla, dato che gli interessi sono già stati pagati con il metodo di ammortamento alla francese. L’ammortamento alla francese infatti prevede che le prime rate vengano caricate di un ammontare cospicuo di interessi passivi, mentre poi cala progressivamente l’ammontare col procedere nel tempo delle rate successive.

Nota bene:

Estinguere anticipatamente un prestito ha la massima convenienza se viene richiesto il rimborso nel periodo inziale del finanziamento, mentre estinguere verso la fine porta benefici irrisori considerato che la maggior parte degli interessi sono già stati pagati e che le rate sono formate principalmente dal capitale (ammortamento alla francese).

Penali di Estinzione Anticipata

Quando si valuta tra costi e benefici che il consumatore deve aspettarsi se intende estinguere il finanziamento prima della scadenza, è bene essere informati anche sulla eventuale penale legale da pagare come indennizzo alla banca/finanziaria, quando previste dalla legge. Si riassumono nello schema le casistiche previste dalla normativa.

Debito residuo prestito Penale (sì/no) Tempo residuo alla scadenza naturale prestito Calcolo penale / indennizzo
Minore di 10.000 euro NO
Maggiore di 10.000 euro SI Superiore a 1 anno Penale / indennizzo  non oltre l’1% del capitale residuo
Maggiore di 10.000 euro SI 1 anno o meno di 1 anno Penale / indennizzo massimo pari allo 0,5% del capitale residuo


Estinzione Anticipata Parziale

Il consumatore che non dispone della liquidità sufficiente per l’estinzione anticipata del prestito ha anche la possibilità, prevista dalla legge, di estinguere anticipatamente solo una parte del debito residuo. Per esercitare tale possibilità vantaggiosamente si possono percorrere due alternative:
a) far diminuire la durata del prestito, mantenendo costante il valore della rata da pagare mensilmente
b) diminuire l’importo di ogni rata da pagare, mantenendo costante la durata del prestito.