Prestito Vitalizio Ipotecario

Cos’è e come funziona

Prestito Vitalizio Ipotecario 2017Il prestito vitalizio ipotecario è un finanziamento riservato agli anziani over 60 che dispongano di un diritto di proprietà su una casa o un immobile residenziale.

In pratica è un prestito a lungo termine concesso a persone con almeno 60 anni di età, che viene garantito tramite ipoteca sulla casa di residenza.

In Italia è un’alternativa alla nuda proprietà dell’immobile e permette agli anziani di ottenere un credito, e quindi liquidità di denaro, senza però perdere la proprietà della casa.

A differenza della nuda proprietà, però, col prestito ipotecario vitalizio chi riceve il prestito non perde la proprietà dell’immobile e non è tenuto a lasciare la casa.

Inoltre, in caso di morte del beneficiario, non è preclusa agli eredi la possibilità di recuperare l’immobile. Gli eredi possono infatti decidere di recuperare l’immobile rimborsando il credito alla banca in un’unica soluzione ed estinguere l’ipoteca oppure fare vendere alla banca l’immobile estinguendo quindi il debito.

Legge e Normativa

La normativa di riferimento è contenuta nella Legge 248/2005 (“Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, recante misure di contrasto all’evasione fiscale e disposizioni urgenti in materia tributaria e finanziaria”), sul sito della Camera il testo completo: http://www.camera.it/parlam/leggi/05248l.htm

Questa legge è stata poi recentemente modificata il 19 marzo 2015 (“Modifica all’articolo 11-quaterdecies del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248, in materia di disciplina del prestito vitalizio ipotecario”) , il testo integrale è consultabile sul sito del Senato: http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Ddliter/44673.htm

In pratica la nuova normativa ha aggiunto i commi da 12-bis a 12-sexies alll’articolo 11-quaterdecies, comma 12 del Decreto Legge n. 203 del 2005.

Le nuove normative si applicano ai prestiti stipulati successivamente alla data di entrata in vigore della norma. Tutti i dettagli per l’offerta di questi prestiti saranno decisi con un regolamento del Ministero dello Sviluppo Economico.

Età

La nuova disciplina ha abbassato da 65 a 60 l’età necessaria per poter richiedere i prestiti vitalizi ipotecari.

Rimborso

Sono stati specificati gli eventi che possono dar luogo al rimborso integrale del debito in un’unica soluzione, cioè: la morte del beneficiario del prestito, il trasferimento di proprietà dell’immobile, il compimento di atti che riducano il valore della casa o eventuali altri diritti reali di garanzia a favore di terzi.

Viene inoltre prevista la possibilità di concordare le modalità per il rimborso di interessi e spese, invece di corrisponderle tutte al termine del finanziamento. In questo caso non è prevista la capitalizzazione annuale degli interessi.

Risoluzione contratto

La banca può rescindere il contratto per ritardato pagamento quando il ritardo si sia verificato almeno sette volte, anche non consecutive, tra il 30° e il 180° giorno della scadenza della rata.

Ipoteca sulla casa

Il prestito vitalizio ipotecario è garantito da ipoteca di primo grado sugli immobili residenziali, che non può essere iscritta contemporaneamente su più immobili di proprietà del finanziato.

Banche che lo erogano

Quali banche concedono il finanziamento vitalizio ipotecario? Questo tipo di prestito può essere erogato solamente da banche, istituti di credito, aziende e intermediari finanziari di cui all’articolo 106 del Testo Unico Bancario, cioè quelle autorizzate e iscritte nei registri pubblici.

Alcune banche che erogano questo finanziamento sono ad esempio: Barclays, Euvis, IBL, Credem, BNL (Banca Nazionale Lavoro), MPS (Monte dei Paschi di Siena), Banca Intesa Sanpaolo, Unicredit, Deutsche Bank.


Argomento: Prestito Vitalizio Ipotecario 2017
Categoria: Tipi di Prestito
Pubblicato il: 20 marzo 2015