Domanda e Offerta di Prestiti e Finanziamenti in Italia nel 2013: dati e statistiche Bankitalia

Domanda e offerta credito Italia 2013La Banca d’Italia ha recentemente pubblicato una relazione annuale dal titolo “Economie regionali – La domanda e l’offerta di credito a livello territoriale”, in cui analizza l’andamento dei prestiti e dei crediti nelle varie regioni d’Italia.

L’indagine è stata condotta nel mese di settembre 2013 dalle varie sedi regionali della Banca d’Italia e i dati raccolti si riferiscono al primo semestre 2013. È stata analizzata la domanda di prestiti sia da parte delle imprese che delle famiglie.

Per via della crisi, la domanda di finanziamenti da parte delle imprese è rimasta debole, soprattutto nelle regioni del centro e sud Italia. Inoltre la debolezza del mercato immobiliare e quella dei consumi in generale hanno portato ad una diminuzione delle richieste di prestiti da parte delle famiglie in tutte le regioni italiane, anche se in modo meno intenso rispetto al primo semestre del 2012.


Domanda e Offerta di Credito alle Imprese

La domanda di finanziamenti da parte delle società nei primi sei mesi del 2013 è stata molto debole, in particolare nelle regioni centrali e meridionali. Al calo della richiesta di finanziamenti per gli investimenti produttivi si è aggiunta anche una stagnazione per quanto riguarda la domanda di prestiti per coprire il capitale circolante. Invece le richieste di prestiti finalizzati alle ristrutturazioni e al consolidamento del debito bancario hanno dato un contributo positivo (di maggiore entità nelle regioni del nordest). In generale il calo nella richiesta di prestiti ha interessato tutti i comparti produttivi, ma soprattutto quello edile.
Le banche più grandi hanno risentito meno del calo della domanda di prestiti rispetto agli intermediari di minori dimensioni. Le banche più piccole hanno seguito politiche più selettive per la concessione di finanziamenti e la richiesta di garanzie sul prestito ha determinato un inasprimento delle condizioni di offerta.

Domanda e Offerta di Credito alle Famiglie

In generale in tutte le regioni d’Italia la richiesta di prestiti da parte delle famiglie è rimasta debole. Questo principalmente a causa principalmente del periodo economico, del calo del mercato immobiliare e della spesa per consumi da parte delle famiglie. Sono infatti calate le richieste di prestiti per l’acquisto di case e beni durevoli. Per i mutui, il peggioramento dei criteri di offerta di credito alle famiglie per acquistare abitazioni ha portato a spread più elevati sulle posizioni più rischiose e alla diminuzione del rapporto tra ammontare del mutuo e valore dell’immobile.

Fonte dei dati:
http://www.bancaditalia.it

Argomento: Domanda e offerta di credito in Italia 2013
Categoria: News e Notizie Prestiti
Pubblicato il: 11 gennaio 2014