Carta di Credito Revolving

Che cosa sono le Carte di Credito Revolving?

Carta di Credito Revolving

Carte di Credito Revolving

Definizione: una carta di credito revolving è una forma di prestito finalizzato che consente di pagare a rate gli acquisti fatti. Si tratta di uno strumento di pagamento emesso dalle banche che consente di rateizzare il pagamento di determinati prodotti acquistati.

Come Funziona la Carta Revolving?

A differenza delle tradizionali carte di credito, la carta di credito revolving è uno strumento finanziario che non comporta l’addebito della somma spesa sul conto corrente in un’unica soluzione, ma consente di pagare in modo rateale. In pratica la banca o l’istituto finanziario che la emette apre una linea di finanziamento al cliente, con un tetto massimo di spesa. Quindi ad ogni rata prelevata dalla banca, l’importo disponibile sulla linea di finanziamento collegata alla carta revolving viene arricchito di una cifra uguale a quella della rata pagata, in modo che il cliente possa effettuare altre spese (sempre nel limite del tetto massimo pattuito, detto Fido).


Rimborso delle Carte Revolving

La percentuale delle rate da rimborsare è indicata sul contratto. Può essere un valore assoluto (esempio 100 euro al mese) oppure una percentuale sul totale (esempio il 10% dell’importo totale).

Tassi di Interesse delle Carte Revolving

I tassi di interesse vengono calcolati in base ai parametri di TAN e TAEG. Confronta i TAEG delle varie carte di credito revolving.

Vantaggi delle Carte di Credito Revolving

Possibilità di rateizzare i pagamenti per gli acquisti effettuati. Altro vantaggio è che funziona come le classiche carte di credito, ma il saldo invece che a fine mese, viene pagato a rate.

Svantaggi delle Carte di Credito Revolving

Il cliente deve pagare gli interessi su tutte le somme avute in anticipo.
Se il saldo del conto corrente in negativo collegato alla carta revolving supera l’importo del fido (tetto massimo), il cliente deve pagare anche la commissione di massimo scoperto.
Tra le varie forme di finanziamento, le carte di credito revolving applicano i tassi di interesse più alti in assoluto.

Come Scegliere la Miglior Carta di Credito Revolving?

Nella scelta della carta revolving bisogna prestare particolare attenzione a TAN (tasso annuo nominale), TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) e spese fisse (quota annuale, costo di invio estratto conto, commissioni). Nel fare un confronto, il dato da guardare è sempre quello del TAEG, in quanto esprime il costo effettivo del prestito.
Prestare particolare attenzione ai costi aggiuntivi della carta revolving, come l’invio dell’estratto conto, il canone annuo, la commissione per pagare allo sportello, che può arrivare anche al 5%.

Alcune statistiche sulle carte di credito revolving

Dati di aprile 2010: le carte revolving presenti sul mercato sono 14 milioni, di cui 4 milioni attive. Il 3% delle transazioni delle carte di credito viene coperto dalle carte revolving.

Alcune Carte di Credito Revolving

Alcune delle principali carte revolving in circolazione sono: American Express Blu, Carta revolving Compass, Carta Classic Barclays, Revolving CartaSi, M’Honey Card Classic Consum It, Carta Prestitempo Deutsche Bank, Carta Attiva Agos Ducato, Carta Aura Findomestica, Carta Clessidra Intesa San Paolo e altre ancora.

Argomento: Cosa sono Carte di Credito Revolving
Categoria: Tipi di Prestito
Pubblicato il: 20 aprile 2010